Viso più luminoso con la dieta per la pelle…

Immagine

 

Per curare la propria pelle e renderla più luminosa e sana si deve agire anche da dentro, scegliendo accuratamente i cibi che mangiamo. Più di qualsiasi costosa crema, infatti, un`alimentazione adeguata può rivelarsi una grande alleata per combattere imperfezioni e inestetismi cutanei.

La regola numero uno è anzitutto mantenere la pelle idratata bevendo molta acqua. Solo una pelle ben idratata, infatti, apparirà anche luminosa e fresca. Le cellule della pelle contengono un grande quantitativo di acqua, ma se non vengono dissetate frequentemente la superficie epidermica apparirà secca e arida. Il consiglio è bere ogni volta che si ha sete. Sei bicchieri al giorno potrebbero essere un buon inizio, spiegano gli esperti.

Per una pelle liscia e levigata, invece, sulla tavola non devono mai mancare fragole, mele, peperoni rossi e broccoli. La vitamina C contenuta in questi cibi, è infatti fondamentale per la produzione del collagene che supporta la struttura della pelle e combatte le rughe. Il segreto è inserire nella propria dieta quotidiana due porzioni di frutta e una di peperoni rossi o broccoli.

Arrivano dal mare, invece, gli alimenti nemici delle rughe: il salmone e lo sgombro. Le due varietà di pesce sono infatti particolarmente ricche di acidi grassi omega tre che combattono le infiammazioni causate dal sole e dallo stress che a loro volta producono i radicali liberi, responsabili della diminuzione di collagene che porta all`invecchiamento cutaneo. Gli esperti consigliano dunque di mangiare un`abbondante porzione di salmone o sgombro almeno due volte a settimana.

Se poi si è in vacanza e la preoccupazione maggiore è proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi solari, il rimedio sono i semi di girasole e le mandorle. Questi prodotti sono infatti ricchi di vitamina E e antiossidanti, armi potentissime contro raggi UV e radicali liberi. Inoltre sono in grado di combattere la secchezza della pelle idratandola in profondità. La porzione consigliata, secondo i nutrizionisti, è di due cucchiai da tavola di semi di girasole o di 23 mandorle al giorno.

Ma la preoccupazione per molti è soprattutto quella di mantenere sempre giovane e fresco l`aspetto della propria pelle. Il consiglio degli esperti è in questo caso di mangiare arance rosse e verdure a foglia verde. Una spremuta d`arancia o un piatto di spinaci nascondono infatti un grande quantitativo di beta-carotene, elemento fortemente antiossidante.

E se le arance e gli spinaci non dovessero bastare, per garantire lo splendore della pelle è utile inserire nella propria dieta anche cereali, carni magre, pollo e ostriche. In questo modo si assume il quantitativo necessario di zinco e ferro, minerali chiave nel mantenimento della giusta funzionalità epidermica. Lo zinco infatti contribuisce al rinnovamento cellulare, mentre il ferro corre in aiuto dei globuli rossi per il trasporto dell`ossigeno utile alle cellule della pelle.

Per una pelle pura e pulita il segreto è invece non far mancare mai nel proprio carrello pane e cereali integrali. Contro foruncoli e punti neri, infatti, una ricerca australiana avrebbe dimostrato come il minore apporto glicemico di una dieta contenente cereali integrali possa ridurre le manifestazioni acneiche mantenendo stabile il tasso di insulina. Un eccessivo apporto di insulina aumenterebbe invece la produzione degli androgeni, ormoni responsabili della formazione di brufoli e foruncoli. Non resta che provare.

Fonte: salute 24

Annunci