Acido Jaluronico – Un Must Have

acidoDal punto di vista chimico l’acido ialuronico viene classificato come un glicosaminoglicano. La molecola è infatti formata dal ripetersi di lunghe sequenze di due zuccheri semplici, l’acido glicuronico e la N-acetilglucosamina. Queste sostanze sono entrambe cariche negativamente e quando si uniscono tra loro la forte repulsione dà origine ad una molecola lineare, flessibile ed estremamente polare.

La grande solubilità in ambiente acquoso è importante per garantire l’idratazione dei tessuti proteggendoli al tempo stesso da tensioni e sollecitazioni eccessive. Allo stesso tempo l’elevata affinità con altre molecole di acido ialuronico e con gli altri componenti della matrice extracellulare consente la formazione di una fitta ed intricata rete ad elevato peso molecolare.

La particolare struttura chimica dona all’acido ialuronico numerosissime proprietà che lo rendono particolarmente utile sia in campo medico che estetico. La sua capacità di legare acqua ed altre sostanze da infatti origine a gel protettivi, particolarmente utili per la cute.


L’acido ialuronico è un componente fondamentale del derma. Grazie alle sue proprietà conferisce alla le classiche caratteristiche di elasticità e morbidezza. Per tutti questi motivi tale sostanza viene utilizzata con successo in campo estetico, ormai da diversi anni.

www.filanthos.com

Annunci

Le Hydronutritive firmate Filanthos

Image

Hydronutritiva al Limone: Una crema indicata per pelli grasse o predisposte ad acne. Il succo di limone, ottimo astringente e detergente per pelli impure, combatte la formazione dei punti neri. La sinergia di curcuma, bardana e malva contribuisce all’azione depurativa; l’ossido di zinco, opacizzante, neutralizza la lucidità della pelle.

Hydronutritiva al Mirtillo: La combinazione di estratti di mirtillo e camomilla ad azione disarossante, protettiva e lenitiva, unita alle proprietà vasoprotettive degli estratti di rusco ed ippocastano rendono questa crema un ottimo prodotto destinato alle pelli delicate, sensibili, facili ad arrossare e segnate dalla couperose.

Hydronutritiva alla Pappa Reale: La pappa reale, l’estratto di centella asiatica e di propoli, l’olio di jojoba, il burro di karitè e l’acido jaluronico restituiscono al viso il giusto grado di idratazione, svolgendo inoltre un benefico effetto protettivo da arrossamenti e screpolature. La pelle appare più viva, luminosa e sana.

Trattamento agli Acidi della Frutta (alfa idrossiacidi)

Gli alfa idrossiacidi ed altri acidi della frutta sono molto utilizzati per le loro proprietà esfolianti ed antiossidanti. Queste sostanze, naturali o di sintesi, sono particolarmente adatte per i peeling o scrub, vale a dire per quei trattamenti esfolianti che promuovono il rinnovamento dell’epidermide, stimolando allo stesso tempo la produzione di collagene nel derma. Tale effetto è ottenuto grazie all’asportazione più o meno intensa delle cellule morte dalla superficie epidermica.in questo modo si stimola il rinnovamento cellulare, donando alle pelle un aspetto più uniforme e luminoso. Gli acidi della frutta sono particolarmente indicati per pelli grasse, specie se asfittiche, perché consentono al sebo di fuoriuscire dal follicolo in maniera più agevole, evitando così la formazione di foruncoli e comedoni (punti bianchi e neri). Anche le pelli secche possono trarre giovamento dagli acidi della frutta, a condizione, però, che questi vengano applicati su una cute ben idratata. La linea agli acidi della frutta di Filanthos, è perfetta per questo scopo. Mette a disposizione 3 prodotti per offrirvi un trattamento completo. Da non sottovalutare la ottima profumazione “fruttata”.

http://www.filanthos.com

SCRUB: quando? come?

Lo scrub è un ottimo trattamento per la pelle del vostro corpo se fatto con i prodotti giusti e ad intervalli di tempo regolari.

Qui di seguito vi riporto una serie di consigli utili:

1) Non usare prodotti troppo aggressivi; in commercio esistono vari tipi di scrub. Si possono trovare a base crema, base olio… ma la cosa più importante è concentrarsi sulla parte “fisica” del prodotto. Diffidare da chi usa la plastica o granuli troppo grossi…possono recare abrasioni. Via libera a sabbia, polvere di conchiglia, polvere di nocciolo, granuli di jojoba ecc. ecc.

2) Quando? L’ideale sarebbe una volta a settimana.

3) Per il viso non utilizzate quello per il corpo. Ne esistono di specifici, dove la quantità e la dimensione dei granuli è minore.

Lavarsi il viso con acqua tipeida, non asciugare e mettere sulle mani una noce di scrub e con movimenti circolari metterlo su tutto il viso massaggiando per circa 5 minuti. Risciaquare il viso con abbondante acqua tiepida e subito dopo mettere una buona crema idratante per viso. Lo scrub è sconsigliato a quelle persone soggette da cuperose e con pelle sottile.

Procedere nello stesso modo con la pelle del corpo.

4) Ideale sarebbe effettuare lo scrub più spesso durante il periodo estivo, soprattutto se vi esponete al sole.

Lo scrub serve a togliere le cellule morte che si depositano sulla vostra pelle e sono proprio loro che impediscono un’abbronzatura più dorata, duratura e veloce. (Ne approfitto per ricordare di proteggere la vostra pelle dai raggi solari con un prodotto ad alto fattore protettivo).

5) Dopo ogni trattamento, applicate una buona crema idratante sia per il viso che per il corpo.

ETERNITY crema con cellule staminali vegetali

Innovativa crema anti-age con cellule staminali vegetali (meristematiche), in grado di conferire luminosità, freschezza e tono alla pelle. Quando queste cellule vengono a contatto con le cellule cutanee, inizia una reazione a catena che da vita ad una potente azione idratante del tessuto epiteliale ottenendo effetti sinergici utili a promuovere la tonificazione e a ritardare la comparsa dei segni dell’invecchiamento. Scopri tutti i prodotti Filanthos su http://www.filanthos.it